Monitoraggio Parametri Ambientali

Destinatari/Campo di applicazione

Il servizio è destinato a tutte le Aziende, sia di prodotti che di servizi, operanti nel settore pubblico e nel settore privato, che hanno necessità di scoprire criticità ambientali o devono adempiere alla normativa ambientale e di sicurezza cogente (tra cui il D.lgs. 152/2006 e il D.lgs. 81/2008) per orientare una serie di scelte e decisioni all’interno della propria Organizzazione.

Descrizione del servizio e obbiettivi

Il servizio potrebbe essere attivato a seguito del “check-up iniziale gratuito in caso sia necessario valutare la condizione precisa nella quale si trova l’Azienda. Il monitoraggio dei parametri ambientali è effettuato in collaborazione con laboratori accreditati e tecnici competenti (Servizi di Laboratorio). Con la recente approvazione del D.lgs. 121/2011 di recepimento della Direttiva europea 2008/99/CE sulla tutela penale dell’ambiente si estende il campo di applicazione del decreto 231/2001 ai reati ambientali, quindi s’introduce la responsabilità diretta di enti, società e cooperative per i reati ambientali commessi nel loro interesse o a loro vantaggio. Gli obiettivi prefissati sono dunque:
adempiere alle normative
– individuare le criticità ambientali
– individuare i rischi
– stabilire l’effettivo stato di pericolosità di materiali e/o siti
– risparmiare denaro
Le attrezzature e le metodiche di analisi utilizzate sono tutte conformi a quanto previsto dalle rispettive normative vigenti.

Attività eseguite

Il Servizio può comprendere:

campionamenti e analisi di rifiuti per la loro caratterizzazione e per il loro smaltimento o riutilizzo
campionamenti e analisi di emissioni in atmosfera, acque potabili, acque reflue
analisi di terreni, fanghi e percolati per la bonifica di siti inquinati
indagini geotecniche
valutazioni dello stato dell’eternit o di qualunque altro materiale contenente amianto tramite l’analisi quali-quantitativa del materiale stesso e il campionamento ambientale di fibre asbestiformi aerodisperse
campionamenti in ambiente di lavoro per la valutazione del rischio da esposizione a eventuali agenti pericolosi (solventi, nebbie oleose, polveri di legno duro, polveri di saldatura, polveri contenenti silice libera cristallina, polveri contenenti metalli – cobalto piombo, cromo, rame, nichel…)
indagini microbiologiche su superfici, ambienti e alimenti
valutazione dell’impatto acustico esterno e in ambiente di lavoro tramite fonometrie in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente
redazione ed inoltro presso gli Organi competenti di pratiche autorizzative quali: emissioni in atmosfera, scarico di acque reflue di qualsiasi natura, inizio nuova attività, trasporto rifiuti conto proprio e conto terzi, stoccaggio provvisorio rifiuti, procedure semplificate per il riutilizzo di rifiuti non pericolosi.

Leggi e norme di riferimento

D.Lgs. 121/2011
D.Lgs. 152/2006
D.Lgs. 81/2008

Consulenti impiegati

Tecnica

Note supplementari

Quotazione

Check-up iniziale gratuito (e spese di viaggio).
Quotazioni a corpoa giornata da definire con l’organizzazione in base agli esiti del check-up iniziale (e spese di viaggio).