OCM Vino 2020/2021 Regione Toscana Contributi a fondo perduto pari al 40%

La misura è finalizzata a sostenere interventi materiali ed immateriali in impianti enologici di trasformazione e/o commercializzazione, funzionali al miglioramento del rendimento globale delle imprese. I principali obiettivi operativi che si intendono raggiungere attraverso questa iniziativa sono rivolti a aumentare il valore aggiunto delle produzioni, favorire l’innovazione e l’introduzione di tecnologie innovative, migliorare i risparmi energetici e l’efficienza energetica globale, valorizzare le produzioni di qualità. 

00
Days
00
Hours
00
Minutes
Bando Scaduto

Beneficiari

Possono beneficiare del contributo le imprese che svolgono le seguenti attività:

  1. Produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti da soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  2.  Elaborazione, affinamento e/o confezionamento del vino, conferito dai soci e/o acquistato, anche ai fini della sua commercializzazione; sono escluse dal contributo le imprese che effettuano la sola attività di commercializzazione dei prodotti.

Agevolazioni

Contributi a fondo perduto pari a: 

  • 40% della spesa effettivamente sostenuta e riconosciuta ammissibile per gli investimenti realizzati da micro, piccole e medie imprese; 
  • 20% della spesa effettivamente sostenuta e riconosciuta ammissibile per gli investimenti realizzati da imprese intermedie; 
  • 19% della spesa effettivamente sostenuta e riconosciuta ammissibile per gli investimenti realizzati da grandi imprese.  

L' importo minimo ammissibile è 15.000 Euro, l' importo massimo ammissibile è 200.000 euro.

Spese ammissibili

Sono spese ammissibili gli acquisti di investimenti materiali e immateriali collegati alla trasformazione delle uve da vino, all'imbottigliamento, alla conservazione e immagazzinamento del vino.

Specificatamente, gli investimenti ammissibili sono i seguenti: 

  1. Acquisto di macchine, impianti e attrezzature, compresi i programmi informatici per investimenti collegati alla trasformazione delle uve da vino, all'imbottigliamento, alla conservazione e immagazzinamento del vino;
  2. Acquisto di strumentazione, attrezzature informatiche e software per la valutazione e analisi di parametri fisico/chimici dei prodotti lavorati, nonché per il monitoraggio e miglioramento della qualità igienico-sanitaria e nutrizionale dei prodotti stessi; 
  3. Spese tecniche e/o di progettazione riferite alle spese di cui alle precedenti lettere a) e b) (limite del 3%).

Presentazione della domanda

Domande presentabili fino al 15 novembre 2020.

Sei interessato al Finanziamento?
Esegui il nostro Test di fattibilità oppure Contattaci per ricevere più informazioni a questo link.

A Cura di Dott.ssa Alessandra Gervasi
Fonte: Regione Toscana