Logo Regione Toscana

Regione Toscana: Microinnovazione digitale delle micro e PMI – contributi per servizi innovativi

Lo scopo del bando è sostenere, tramite la concessione di  agevolazioni  sotto  forma  di  contributo  in conto capitale le micro e Pmi toscane colpite dalla pandemia covid 19 che acquisiscono servizi innovativi di supporto ai processi di trasformazione digitale delle imprese (allegato B1 del bando).

00
Days
00
Hours
00
Minutes
Bando Scaduto

Beneficiari

a) Micro, piccole e medie Imprese (MPMI) compresi i liberi professionisti (equiparati alla imprese ai sensi della delibera di Giunta regionale n. 240/2017), in forma singola o associata (ATS, ATI, Rete- Contratto); le ATS, ATI e le Reti-Contratto sono ammissibili solo se costituite da almeno tre micro, piccole e medi imprese in possesso dei requisiti previsti dal paragrafo 2.2 del bando;

b) Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi, Società consortili.
Le Reti- Soggetto sono ammissibili se in possesso dei requisiti previsti dal bando e solo se costituite da almeno tre micro, piccole e medi imprese con sede legale o unità locale all’interno del territorio regionale.

  • esercitanti un’attività economica identificata come primaria rientrante in uno codici Ateco Istat 2007 individuati nell'allegato A della delibera di giunta regionale 643 del 28 luglo 2014 e dalla stessa distinti nelle sezioni di raggruppamento del Manifatturiero e del Turismo, commercio ed  altre attività.

Agevolazioni

L’aiuto sarà concesso nella forma di contributo a fondo perduto ed erogato, di norma, nella forma di voucher.

Spese ammissibili

l progetto innovativo di trasformazione digitale dell’impresa deve prevedere una o più delle seguenti attività di innovazione in particolare mediante:

  • acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione
  • acquisizione  di  servizi  di  sostegno  all'innovazione  compreso  i  canoni  relativi  a  piattaforme software
  • acquisizione di personale altamente qualificato.

Tali attività vengono per altro meglio dettagliate e sistematizzate nel “Catalogo”. Pertanto il progetto deve essere coerente nella descrizione e negli output con le tipologie di servizi del “Catalogo”,
I costi sono ammissibili a far data dal 1° febbraio 2020.

Il  costo  totale  del  progetto  presentato  non  deve essere  inferiore  a 7.500 euro e superiore a 100.000 euro .

Dotazione Finanziaria

Il bando ha un budget finanziario di 1 milioni 278 mila euro.

Tale dotazione potrà, tramite apposito provvedimento, essere oggetto di integrazione a seguito della riprogrammazione Por Fesr 2014-2020 e trasferimento delle risorse in applicazione del TF covid 19 fino alla concorrenza di un importo pari ad 10 milioni di euro, di cui

  • 8 milioni per le sezioni  di  raggruppamento  del Manifatturiero e
  • 2 milioni per  le  sezioni del settore Turismo, commercio ed altre attività 

Presentazione della domanda

La domanda di agevolazione è redatta esclusivamente online a partire dalle ore 9.00 del 17 settembre 2020 

Sei interessato al Finanziamento?
Esegui il nostro Test di fattibilità oppure Contattaci per ricevere più informazioni a questo link.

A Cura di Dott.ssa Alessandra Gervasi
Fonte: www.regione.toscana.it