Registrazione Comunitaria EMAS

Destinatari/Campo di applicazione

Il servizio è destinato a tutte le Aziende, sia di prodotti che di servizi, operanti nel settore pubblico e nel settore privato, aventi sede nel territorio della Comunità o al di fuori di esso, che puntano al miglioramento continuo delle loro prestazioni ambientali (sempre partendo dal rispetto delle leggi cogenti) e ad un dialogo aperto con il pubblico e tutte le parti interessate. La Registrazione comunitaria di sistema è basata sullo schema EMAS (Enviromental Management and Audit Scheme), ed ha carattere volontario. A differenza della certificazione ISO internazionale, il marchio comunitario è un marchio unico e valido nell’intera Unione Europea, con effetti equivalenti ai marchi nazionali per i singoli Stati europei.
Il sistema comunitario di ecogestione e audit EMAS è stato introdotto con il Regolamento Comunitario Europeo 1836 nel 1993, modificato con il Regolamento Comunitario 761/2001 del 19 marzo 2001 (definito anche EMAS II) e successivamente dal nuovo Regolamento (CE) n. 1221/2009 (EMAS III), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 22 dicembre 2009.
L’obiettivo finale di EMAS è la registrazione delle organizzazioni da parte di un organismo competente nazionale che provvede al loro inserimento in un apposito registro europeo ed alla loro pubblicizzazione. Per l’Italia questo organismo competente è rappresentato dal Comitato Ecolabel ed Ecoaudit , che svolge anche la funzione di accreditamento e di controllo dei verificatori ambientali.

Descrizione del servizio e obbiettivi

Il Servizio Asint viene attivato dopo un “check-up iniziale gratuito che permette di valutare la condizione precisa nella quale si trova l’Azienda.
Viene progettato e implementato un Sistema di Gestione Ambientale, secondo la normativa EMAS in vigore.
EMAS è inteso a promuovere il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali delle organizzazioni appartenenti a tutti i settori di attività commerciale mediante:

l’analisi ambientale di tutti i loro aspetti ambientali;
– l’istituzione e l’applicazione di sistemi di gestione ambientale, sulla base dei risultati dell’analisi ambientale;
– la valutazione sistematica, obiettiva e periodica di tali sistemi;
– l’offerta di informazioni sulle prestazioni ambientali;
– un dialogo aperto con il pubblico e le altre parti interessate;
– il coinvolgimento attivo e un’adeguata formazione del personale.

Attività eseguite

Il Servizio comprende:

– stesura della necessaria documentazione prevista dalla normativa in oggetto
– assistenza all’implementazione della documentazione realizzata
– assistenza per la scelta dell’Ente di Certificazione
– verifiche ispettive interne, come previsto dalla normativa di riferimento
– riesame direzionale finale, come previsto dalla normativa di riferimento
– assistenza nel corso dell’esame documentale e della visita in campo da parte dell’Ente di Certificazione prescelto
– assistenza per la compilazione della domanda di registrazione EMAS.

La domanda di registrazione EMAS comprende:
– la dichiarazione ambientale convalidata dal verificatore ambientale;
– la dichiarazione del verificatore ambientale;
– un modulo contenente le informazioni richieste per la registrazione;
– la prova del pagamento dei diritti applicabili.

Leggi e norme di riferimento

Regolamento (CE) n. 1221/2009 (EMAS III).

Consulenti impiegati

Organizzativa

Note supplementari

Articolo: Regolamento Comunitario EMAS

Quotazione

Check-up iniziale gratuito (e spese di viaggio).
Quotazioni a corpoa giornata da definire con l’organizzazione in base agli esiti del check-up iniziale (e spese di viaggio).