Supporto alla Valutazione dei Rischi sul Lavoro

Destinatari/Campo di applicazione

Il servizio è destinato a tutte le Aziende, sia di prodotti che di servizi, operanti nel settore pubblico e nel settore privato.

La valutazione del rischio, e quindi la successiva stesura del Documento di Valutazione del Rischio (DVR), è uno degli obblighi non delegabili del datore di lavoro. Con esso dovranno partecipare anche il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), il Medico Competente (nei casi previsti) e il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). A tal fine poi, potranno partecipare anche figure professionali specifiche che potranno collaborare nella definizione dei rischi.

Descrizione del servizio e obbiettivi

Il servizio viene attivato dopo un “check-up iniziale gratuito che permette di valutare la condizione precisa nella quale si trova l’Azienda.

La valutazione dei rischi è la valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori (degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali) nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività. La finalità principale della valutazione del rischio è quella di determinare se le misure di prevenzione adottate siano adeguate o meno, in modo tale da controllare i rischi prima che si verifichi il danno. A fine valutazione è necessario elaborare il cosiddetto Documento Valutazione Rischi (DVR) .

Attività eseguite

Il Documento Valutazione Rischi deve contenere:

– una relazione sulla valutazione di tutti i rischi per la sicurezza/salute durante l’attività lavorativa, nella quale siano specificati i criteri adottati per la valutazione stessa:
– l‘indicazione delle misure di prevenzione e di protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuali adottati, a seguito della valutazione;
– il programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza;
– l’individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare, nonchè dei ruoli dell’organizzazione aziendale che vi devono provvedere, a cui devono essere assegnati unicamente soggetti in possesso di adeguate competenze e poteri;
– l’indicazione del nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza o di quello territoriale e del medico competente che ha partecipato alla valutazione del rischio;
– l’individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e addestramento.

Leggi e norme di riferimento

D.Lgs. 81/2008

Consulenti impiegati

Legislativa

Note supplementari

Quotazione

Check-up iniziale gratuito (e spese di viaggio).
Quotazioni a corpoa giornata da definire con l’organizzazione in base agli esiti del check-up iniziale (e spese di viaggio).